Articoli

Tipologie d'attacchi

DI E.G.
Gli attacchi possono essere singoli o multipli.
Nel singolo il cavallo sarà “legato alla carrozza dalle stanghe mediante i bracciali portastanghe del
sellino e dalle tirelle, mentre negli attacchi multipli i cavalli son legati alla carrozza al timone
mediante la giungola e dalle tirelle che si legano direttamente si bilancini della carrozza.
In Ungheria l'attacco singolo avviene con timone ponendo il cavallo alla sinistra del timone ed il
cocchiere è seduto alla destra della carrozza.
Gli attacchi multipli sono vari e in base alla posizione e al numero dei cavalli si distinguono:
• 2 cavalli
• pariglia: due cavalli affiancati
• tandem: i cavalli anziché essere affiancati sono posti uno dietro all'altro. Storicamente
questo tipo di attacco risale ai tempi della guerra e venivano utilizzati per il traino
dell'artiglieria pesante e caratteristicamente tale attacco prevedeva che i cavalli fossero
montati.
• 3 cavalli
• unicorno due cavalli al timone ed uno di volata a formare una piramide.
• balestra un cavallo alle stanghe del singolo e due cavalli in volata
• random 3 cavalli uno davanti all'altro
• troika 3 cavalli in linea frontale.; storicamente si può attribuire tale attacco ai tempi degli
zar in russia e la tradizione vuole che il cavallo centrale sia un trottatore di orloff.
• 4 cavalli
• tiro a 4 o quadriglia due coppie di cavalli affiancati
• tiro a 4 di fronte 4 cavalli in linea frontale (pensate alla quadriga delle bighe romane)
• 5 cavalli
• tirolese tre cavalli al timone e due di volata, venne usato dai carri postali del sud tirol
• ungherese due cavalli al timone e tre cavalli di volata. Questa tipologia di attaccato viene
usata solo in ungheria dove è anche nata in seguito alla volontà del principe carl
d'Esterhazy che volendosi recare a vienna con un tiro a 6 gli fu proibiti poiche il tiro a
sei spettava solo ed esclusivamente agli imperiali d'Asburgo

L’Olandese Volante 2- Il ritorno

L’Olandese Volante 2- Il ritorno
DI ALICE F.
Ci risiamo. Ve lo ricordate che cos’è un Olandese Volante? (che non sono io in quanto non-olandese?) Ecco, sarà che i cretini mi puntano come le falene con la carta moschicida, ma ogni tot di tempo sbuca nelle mie giornate un equi-babbeo che mi fa venire tanta, ma tanta voglia di brevettare un nuovo utilizzo per i cubi di sale da scuderia. Tal babbeo, ad onor del vero, stavolta era una babbea. Una equi-web-babbea. Allora: già io trovo ridicolo leggere quanta gente...

Ultimi commenti

Discussioni degli utenti

Ultime foto inserite