Articoli

Babbo Natale preferisce i frisoni!

  • play
DI S. TALAMI FOTO DI J.VAN DER LINDEN, E. MINNAARD, H.NIJHUIS
Come ogni anno lo scorso 13 novembre 2011, si è svolta la rievocazione dell'arrivo di Santa Claus ad Amsterdam,
e anche quest'anno non sono mancati i frisoni! per saperne di più leggete in nostro articolo e cliccate il sito:  www.sintinamsterdam.nl

Innanzitutto ringraziamo il sig. Costant Broeren, per la concessione all'utilizzo delle bellissime foto che troverete nella fotogallery, tratte dal sito della manifestazione 2010 


A fine autunno ad Amsterdam, ha luogo l’annuale manifestazione per accogliere Santa Claus in arrivo in vaporetto dalla Spagna per sfilare lungo il Damrak. Prima della tappa finale è stato ospite in molte città olandesi. In tutto, questa festività dura 21 giorni.
La sfilata per l’arrivo del Santo immerge Amsterdam in una magica atmosfera prenatalizia ed ha origini antichissime.
Nata come evento dedicato ai bambini, è diventata un appuntamento immancabile per tutta la famiglia.
Santa Claus al suo arrivo in Amsterdam, è accolto dal Sindaco e una folla di bambini esultanti! È immancabilmente vestito di rosso, ha la barba lunga e monta il suo cavallo bianco Schimmel , i suoi aiutanti si chiamano Zwarte Pieten e portano i doni ai bambini buoni la notte tra il 5 e il 6 Dicembre.
La festa per l’arrivo di San Nicola è animata da bande musicali, i neri Pietern lo accompagnano su biciclette, animali, e soprattutto nerissimi cavalli frisoni! Un’atmosfera festosa per intrattenere adulti e piccini!
I bimbi la notte prima di riceve i doni, preparano una scarpa che verrà riempita di biscotti e doni, una mela per i Pieten e una carota per Schimmel.


Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere utenti registrati ed aver eseguito il login.

Il baule senza fondo

Il baule senza fondo
DI ALICE F.
Ma ad un certo punto il fondo arriva... Dico il fondo del baule... niente filosofia... proprio solo un concetto di mero spazio vitale. A quanto pare noi frisonari abbiamo la tendenza a raggiunge quel fondo un po' prima degli altri cavalieri... chissà se è vero. Per me e Simmo è così. Chissà se è la razza dei nostri equini che chiama il baule senza fondo... io voto sì... questa strenua ricerca di un altro angolino di spazio libero...

Ultimi commenti

Discussioni degli utenti

Ultime foto inserite