Articoli

Cavalli & Carrozze nel tempo

  • play
DI E.G.
Con il termine di ATTACCO in Italia nell'ambiente equestre si intende l'unione del cavallo e della
carrozza guidata dal cocchiere o driver e sempre accompagnato dal groom. (aiuto)
Per utilità ai giorni nostri si usa suddividere gli attacchi in tre grandi categorie:
• attacchi da lavoro agricolo e da traino merci.
• attacchi per il trasporto persone
• attacchi sportivi

La storia degli attacchi mi piace pensare di cominciare a raccontarvela così:
secondo alcuni studiosi, risale in tempi antecedenti alla scoperta della ruota ed erano le prime "slitte"
Molti studi fatti sulla carrozza,mezzo trainato da animali e dotato di ruote, hanno dato diversi risultati: alcuni dicono che con l'età del bronzo son comparse le carrozze a 4 ruote, altri dicono che l'origine di tale mezzo appartiene ai persiani, ma risultano molto più attendibili le informazioni di epoca Micenea (1400 a.C.) ed in particolare il riferimento va agli attacchi da guerra egizi. Possiamo ancora annoverare storicamente le bighe romane, l'Arma greca, o i carri romani da lavoro del V sec.a.C., per continuare poi nel Medio Evo con il famoso carroccio e per finire con le più famose diligenze postali o dedicate al trasporto persone sia in America che in Europa.
Non dobbiamo poi dimenticare la miriade di carrozze che i Nobili usavano per le loro varie esigenze (da viaggio, da picnic, da passeggiata, la carrozza per le serate importanti) o le carrozze usate da alcune categorie lavorative come i medici, o quelle dei gruppi religiosi come i Mormoni. alcuni esempi: il brek, lo spider, il landò, la wagonette, i caleche, le berline, i coupé, i vis-a-vis, le carrozze ungheresi, i gig, l'omnibus,i carri funerari, i carri dei mastri birrai e via dicendo...) e con i tempi moderni sono arrivate le marathon che vengono prevalentemente utilizzate in ambito sportivo o per allenare giornalmente i cavalli agli attacchi!
Da quanto scritto fino ad ora potete capire quante siano le carrozze usate e sorge spontaneo chiedersi ma quali erano e sono i cavalli che trainavano e trainano ancora oggi questi mezzi.
Pare logico pensare che i cavalli dovevano essere cavalli adatti al tiro e per logicità si viene portati a pensare che il cavallo doveva presentare una spalla larga ed un pettorale imponente ed anteriore, con una incollatura possente e dotati di una grande massa muscolare nei posteriori... ma anche in questa occasione si viene contraddetti dagli usi e dai costumi del tempo!
Nei tempi passati i nobili prediligevano cavalli esteticamente belli, dai movimenti eleganti leggeri nella struttura; per cui venivano preferiti cavalli come i Frisoni, gli Olstein, i Gelder, i Lippizani, gli Hannover e molti altri.
I cavalli da lavoro invece erano tipicamente i Kladruber (cecoslovacchia), i TPR (Italia), gli Shire (in Inghilterra), i Bradamantini (Belgio), i Pecheron (Francia), per terminare con il famoso Haflingher (sud-tirolo).

Ogni razza ha una sua storia, ogni razza ha un suo impiego.

Oggi le scelte dei cavalli da carrozza vengono fatte in base a motivazioni diverse: tipologia d'uso e attitudine dell'animale stesso. Mi spiego meglio, se voglio fare del dressage non mi prenderò mai un TPR ma cercherò un cavallo elegante nei movimenti come un Frisone dalle linee moderne, un Gelder o un Lipizzano.
Se scelgo di fare ad esempio del lavoro agricolo o delle competizioni sportive nell'ambito del lavoro
agricolo, prediligerò un cavallo potente e cheto come uno Shire, un TPR, i cavalli a sangue freddo
sloveno e via dicendo.

Viaggio per la Frisia

Viaggio per la Frisia
DI SIMONETTA TALAMI, SILVIA RAVANELLI E GONNY ZWAAGMAN
Consigliamo a tutti gli appassionati del cavallo frisone di visitare l'Olanda in particolare la regione della Frisia. Il modo più semplice è quello di andare in aereo e poi noleggiare un automobile. E' necessario saper parlare un poco di inglese.  Grazie alle compagnie low cost raggiungere l'Olanda è molto comodo, gli aeroporti più vicini a Leeuwarden sono Eindhoven e Amsterdam le compagnie low cost sono: Ryanair e Easyjet e Transavia Il costo del...

Ultimi commenti

Discussioni degli utenti

Ultime foto inserite